Il silenzio lo sentirai gridare

Capitolo X di “Viaggio in Italia” – Collettivo Contrails

Un anno dopo. L’incredulità dei primi minuti, delle prime ore. L’improvviso precipitare, numeri a vorticare e sirene a inseguirsi nella notte. E poi quell’annuncio, già noto prima di essere pronunciato, ma ugualmente inatteso e sconcertante. Le mascherine, le distanze, il vuoto, la paura. Il silenzio.

Il silenzio ha un colore, un sapore, una sua inattesa fisicità. Il silenzio è un crescendo, ora dopo ora, giorno dopo giorno, mese dopo mese. Non bastano i canti dai terrazzi, gli arcobaleni disegnati, la primavera che arriva. È una pausa, come l’eco di una risata che fugge rapida e di nuovo silenzio. Nel gorgo siamo scesi muti. Solo il silenzio ha gridato come mai prima.

Link al progetto: https://www.contrails.it/-w5427

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin